Procedimenti

Amministrazione Trasparente

Violazione a norme del Codice della Strada: modalità di impugnazione verbali, ordinanze ingiunzione, cartelle esattoriali

Descrizione del procedimento

Modalità di impugnazione verbali
Ai sensi dell’art. 203 D.Lgs. 30.04.1992 n. 285 il trasgressore o gli obbligati in solido, nel termine di 60 gg. dalla contestazione o dalla notificazione del verbale, qualora non sia stato effettuato il pagamento in misura ridotta nei casi consentiti, possono proporre ricorso al Prefetto di Varese da presentarsi all’Ufficio Polizia Locale dell’Unione fra i Comuni di Lonate Pozzolo e Ferno o da inviarsi allo stesso con raccomandata con ricevuta di ritorno, ovvero inoltrandolo tramite PEC (anche se si dispone di sola casella di posta ordinaria) allegando al ricorso copia del verbale ed i documenti ritenuti idonei, il Comando ne curerà l’inoltro in Prefettura. Il ricorso deve essere firmato (firma autografa o digitale). Nel ricorso può essere eventualmente richiesta l’audizione personale.
È possibile inviare il ricorso direttamente al Prefetto di Varese mediante raccomandata con avviso di ricevimento al seguente indirizzo: Prefettura di Varese Piazza Libertà n.1 – 21100 Varese. Si avverte inoltre che, ai sensi dell’art. 204 del citato D.Lgs. il Prefetto, qualora ritenga fondato l’accertamento, emette ordinanza motivata con la quale ingiunge il pagamento di una somma determinata nel limite non inferiore al doppio del minimo edittale per ogni singola violazione.
In alternativa al ricorso al Prefetto di Varese, ai sensi dell’art. 204bis (L. 214/2003) del citato D.Lgs., gli interessati possono entro 30 gg. dalla data di contestazione o notificazione del verbale proporre opposizione direttamente al Giudice di Pace di Busto Arsizio con sede in Gallarate viale Milano n.21 secondo le modalità stabilite dagli artt. 22 e 23 della L. 689/81, fatto salvo quanto qui riportato. L’opposizione deve essere depositata od inviata con raccomandata con ricevuta di ritorno direttamente alla Cancelleria O.S.A. della sezione di Busto Arsizio (può essere utile contattare preventivamente la cancelleria per avere informazioni maggiori). Qualora nei termini previsti non sia stato proposto ricorso né al Prefetto né al Giudice di Pace, e non sia avvenuto il pagamento in misura ridotta, il verbale costituisce titolo esecutivo per una somma pari alla metà del massimo della sanzione amministrativa edittale e per le spese di procedimento.
Modalità di impugnazione ordinanze ingiunzione e cartelle esattoriali
Ai sensi dell’art. 205 del D.Lgs. 30.04.1992 n. 285 e dell’art.22 della L. 24.11.1981 n.689, gli interessati possono, entro 30 gg. dalla data di notificazione, proporre opposizione direttamente al Giudice di Pace di Busto Arsizio con sede in Gallarate viale Milano n.21 secondo le modalità stabilite dagli artt. 22 e 23 della L. 689/81, fatto salvo quanto qui riportato. L’opposizione deve essere depositata od inviata con raccomandata con ricevuta di ritorno direttamente alla Cancelleria O.S.A. della sezione di Busto Arsizio (può essere utile contattare preventivamente la cancelleria per avere informazioni maggiori).

Scorciatoie